archivio

è poi sempre tutta musica per banda

Annunci

Sto realizzando un documentario sulla fisarmonica e il Museo della Fisarmonica di Stradella mi ha concesso di usare alcune fotografie storiche che ritraggono gruppi di operai. Due foto in particolare mi hanno colpito e le metto a confronto. Sono dello stesso anno, 1928, in questa prima è in posa il gruppo di operai della Cooperativa L’Armonica, una fabbricona, sono più di 70 persone, eleganti, con il grembiule sopra la camicia bianca e panciotto e cravatta e addirittura uno con papillon. Sono bene in posa allineati, statici, mettono in mostra la loro solidità e solidarietà di classe, siamo in pieno fascismo ma hanno tutti una faccia e una fierazza da operai socialisti.
Coop. L'Armonica1928
Il gruppo di artigiani della Massoni è molto diverso sono solo in sei ma nella foto a differenza della precedente compaiono ben 12 fisarmoniche, sono in posa molto libera alcuni anche seduti per terra, molto eleganti con gilet cravatta o fiocco, sembra abbiano interrotto per un attimo il lavoro, il primo a sinistra non so perché ma mi ricorda Robert Smith dei Cure, non guarda in macchina continua a lavorare e picchia sull’incudine. C’è anche un bambino, a rompere la regola “uomini che lavorano”, mi ha fatto pensare a una comune di artigiani un po’ anarcoidi e frikettoni.
Massoni1928

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: